articoli

Una canzone per il nostro pianeta che si riscalda: i numeri del cambiamento climatico in musica

A Song of Our Warming Planet from Ensia on Vimeo.

 

La musica è il linguaggio che accomuna tutti i popoli della Terra.

E’ così che in un estremo ed affascinante tentativo di comunicare il riscaldamento globale Daniel Crawford, studente all’Università del Minnesota, ha utilizzato il proprio violoncello.
Ogni nota rappresenta un anno – dal 1880 al 2012 – mentre il tono esprime la temperatura media del pianeta. Dalle note più basse per gli anni più freddi, la musica corre verso le note alte, cioè gli anni caldi in cui viviamo.
“Gli scienziati predicono che il pianeta si riscalderà di ulteriori 1.8 gradi Centigradi entro la fine del secolo. – dice Crawford – Per questo ulteriore riscaldamento saranno però necessarie note al di fuori della percezione umana”.

 

Buon ascolto.

Per ulteriori dettagli:

A Song of Our Warming Planet: Cellist Turns 130 Years of Climate Change Data into Music

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.